Guida Top Ita Lol parte 3

Ed ecco la terza parte della guida in italiano alla top lane. Cliccare qui per la prima parte, e qui per la seconda parte.

I Trades.

A differenza della midlane, dove gli scontri si decidono con duelli di pochi secondi dove in genere uno dei due esplode, in toplane ci si batte in continue scaramucce, o ”trades”, brevi e frequenti scontri in cui vince chi logora per primo l’avversario. Come vincere questi scontri e quindi la lane?
1) chi colpisce per primo colpisce due volte: cercate di prendere sempre l’iniziativa e di attaccare quando vedete una situazione favorevole. Viceversa, se siete vulnerabili, meglio perdere un paio di minions e ritirarsi piuttosto che esporsi.
2) Osservate con attenzione, ogni volta che entrate in lane, le statistiche dell’avversario: ad, ap, armor, magic resist, salute e oggetti posseduti, sempre comparandoli coi vostri.
3) Usate i minions a vostro favore. Se l’ondata di minions avversaria è quasi esaurita e la vostra è ancora polposa attaccate: l’avversario dovrà ritirarsi, se sceglierà di combattere subirà talmente tanti danni aggiuntivi dai vostri minions da perdere nettamente lo scambio.
4) Tenere conto dei cooldown spesi dall’avversario: se ha appena usato una o più delle sue spell per qualche secondo non potrà riutilizzarle, e si aprirà una finestra per attaccarlo.
5) Amministrare i danni: i campioni ap, o in generale quelli con danni basati sulle abilità una volta completata la combo infliggeranno danni modesti; viceversa campioni basati sugli attacchi base necessiteranno di scambi più lunghi.
6) Fate coincidere quando possibile i vostri rientri alla base con quelli delll’avversario: cosi facendo eviterete alla vostra torre botte superflue, e a voi di dover fronteggiare un avversario con il vantaggio di un oggetto in più.
7) Gestire i CC: è preferibile non usarli all’inizio, ma più avanti, per impedire all’avversario il contrattacco o la fuga.
8) Attenzione alle torri: spesso si finisce col prendere un colpo di torre per dare all’avversario un colpo in più: soprattutto nelle fasi iniziali, questo e’ un’errore e può volgere uno scambio favorevole in un mezzo disastro.
9) Essere sempre consapevoli del vostro mana e di quello del vostro rivale: ignorare questo semplice consiglio puà rendervi prede indifese e inermi.
Il successo in questa guerriglia di lane dipenderà da molti fattori: le capacità di sustain del vostro champ e di quello avversario, gli eventuali interventi dei jungler e soprattutto le abilità dei due giocatori. Nel momento in cui vedete l’avversario indebolito ma non intenzionato a ritirarsi potete procedere a cercare la kill.

Killare l’avversario.

Towerdive

Per prima cosa assicuratevi tutti i vantaggi possibili: risparmiate mana e cooldown, attirate il nemico il piu’ lontano possibile dalla sua torre e aspettate la vostra ondata di minion. Calcolate se ha flash o ustione pronte o se le ha gia’ usate. Cominciate il fight con le abilita’ meno potenti o con gli autoattack, in modo da usare le piu’ forti e le ultimate come esecuzioni. Se avete ustione, usatelo per ultimo, a meno che l’avversario non abbia spell basate sulla rigenerazione salute o rubavita, come Swain o Dr. Mundo. Se il vostro avversario e in chiaro svantaggio, ma non fugge e rimane a combattere state attenti! Potrebbe essere semplicemente un babbeo, ma e altresì possibile che il suo jungler sia in agguato nei paraggi. Per questo motivo e’ sempre consigliabile avere qualche lume piazzato prima di ingaggiare un duello mortale. Non inseguite il nemico sotto torre a meno che non siate SICURI di ucciderlo in meno di due colpi di torre: l’omicidio suicidio il piu’ delle volte non e’ una scelta vantaggiosa. Molto meglio costringere l’avversario al rientro forzato, quando tornera avrà 1-2 livelli e un sacco di farm in meno.

Pushare la lane.

Pushare la lane, ovvero divorare il piu’ in fretta possibile ondate di minions in modo da costringere l’avversario sotto torre ha i suoi pro e i suoi contro.
Tra i pro, porterete l’avversario a perdere molti minions, per quanto il suo farm sotto torre possa essere buono; danneggerete progressivamente la sua torre e gli toglierete la possibilita’ di muoversi per la mappa per aiutare le altre corsie.
D’altra parte, vi troverete ad essere in posizione molto avanzata e con il sedere scoperto in caso di gank del jungler avversario. Per questo, se intendete pushare e fare pressione e’ sempre bene wardare in modo adeguato.
Abbattere la torre nemica può sembrare vantaggioso in termini di gold di squadra guadagnati e di controllo di mappa, ma non è sempre la scelta migliore: l’avversario cercherà di mantenere una posizione piu’ arretrata, e se volete continuare a mantenere alta la pressione dovrete esporvi di più rischiando il gank del jungler nemico. Anziche’ ritrovarvi una ondata di minions ogni 30 secondi circa, avrete una megaondata ogni due minuti circa. Per questi motivi è conveniente aspettare di aver tratto tutti i benefici possibili dalla fase di lane prima di abbattere la torre nemica. Una volta fatto, vi conviene portare il vostro aiuto alle altre corsie, ricordandovi di ritornare top a ripulire la corsia dai minion quando necessario. Abbattuta la prima torre, è generalmente sconsigliabile cercare di abbattere anche la torre più interna: vi ritroverete in pieno territorio nemico, con due o più avversari che convergono su di voi. Fatelo solo se avete la jungla nemica ben wardata, se gli avversari sono tutti altrove (o meglio morti) e se avete teletrasporto pronto per spostarvi rapidamente.

Sto perdendo la lane: e ora?

Twitch meme

Siete eroicamente periti in un gank a tradimento? Un Teemo bastardo appostato in stealth vi ha fatto la pelle? Siete schiattati come dei cretini inseguendo il nemico sotto torre a livello 2? Ora vi trovate sotto di 2 livelli, 40 minion e con due oggetti in meno? Niente paura. Nulla è ancora perduto. Non mettetevi a piangere, nè a spammare in chat “GG surr at 20”. Altre cose da non fare sono ritornare in lane in fretta e furia, con gli occhi iniettati di sangue in cerca di vendetta. Questo vi porterà inevitabilmente alla fine che sia voi che il vostro team volete evitare: feeddare a schifo. State sotto torre, farmate cristianamente, non cercate lo scontro ma evitate ogni possibile rischio. Freezate la lane, ovvero date ai minions unicamente il colpo di grazia. Se non vi esponete e non fate errori l’avversario non potrà stuprarvi sotto torre, e se Dio vuole dopo un po’ si stuferà e andrà a gankare altrove. A questo punto ricordatevi di segnalare che il vostro avversario si è allontanato con un ping tempestivo, nel mentre voi avrete tempo per rifiatare e recuperare farm ed esperienza. Appena avrete i soldi per comprare qualcosa puntate su un oggetto che dia qualche garanzia difensiva. Se l’avversario ha puntato su una build tank, potrà succedere che provi a fare una cosa molto fastidiosa: venga sotto la vostra torre, con voi che lo attaccate, vi ignori e attacchi la torre. In questo caso non intestarditevi ad attaccare lui, visto che gli farete il solletico. Usate piuttosto tutte le abilità per ripulire in fretta la zona dai minions, così facendo anche lui dovrà andarsene.

Avanzate: build adattativa.

Build Adattiva - Guida Top Lol parte terza

Nel momento in cui scegliete un campione, dovreste essere a conoscenza delle build più adatte e degli oggetti core, ma è molto importante in ogni partita adattarsi alle situazioni e agli sviluppi. Come toplaner la scelta migliore non è di solito una build “full danno”, ma una build ibrida, con 1-2 oggetti di danno puro, 1-2 misti e il resto resistenze e salute. Ma come evolvere la propria build? Il primo oggetto andrà scelto in base al vostro avversario in corsia: se siete un campione AD contro un AP cominciare da una Mangiamagia semplificherà notevolmente la vita in corsia. Drizzate le orecchie per quello che succede nelle altre lane: se Bot il Twitch avversario e’ 6/0, vi converrà posticipare l’acquisto della vostra BOTRK in favore di un caldo e sicuro Randuin’s Omen. Ricordate che non dovete per forza “finire” subito un oggetto: se vedete che i vostri danni sono sufficienti ma vi manca un po’ di resistenza, tenete pure il vostro Tiamat così com’è, lo evolverete in Hydra Famelica più avanti, comprate un Cappuccio dello Spettro nel mentre! Se prevedete nella vostra build oggetti che evolvono col tempo, come una Lacrima della Dea o un Bastone Secolare, ricordate di dargli la precedenza e di completarli il prima possibile.

Controllo della giungla.

Molto spesso, se riuscite a freezare la lane, ovvero a creare una situazione in cui potete farmare in sicurezza senza che il vostro avversario possa minacciarvi o rischiare di uccidervi, questo si annoierà, se ne andrà e comincerà a dar fastidio altrove.
Ovviamente dovete avvisare il vostro’ team con un ping immediato, ma questo non è sufficiente: infatti sono ben poche le opzioni in mano al vostro avversario per nuocere al vostro team, ed è vostro dovere prendere contromisure per ognuna di queste:

Controllo della giungla - Guida Top LOL
– la prima, e più comune, è scendere verso midlane per tendere un’imboscata al vostro midlaner. Se avete messo un lume nel fiume e lo vedete passare di lì, scendete anche voi verso la midlane percorrendo un sentiero più sicuro attraverso la vostra jungla.
– Puo’, in genere con l’aiuto del suo jungler, provare ad invadere il vostro blu. Se il vostro lume nel fiume rivela movimento da quelle parti, pingate per richiedere l’aiuto del vostro jungler e avvicinatevi cautamente, sempre percorrendo il sentiero piu’ sicuro.
– Se usa il suo Teletrasporto, potete fare ben poco, se non avvertire il vostro team. Se non e’ troppo lontano potete provare con un hard CC (stun, knock up o simili) che interromperà il suo TP.

Consigli finali.

  • Farmate cristianamente
  • Non feeddate
  • Cercate di conoscere il piu’ possibile TUTTI i campioni
  • Non prendetevi rischi inutili, BSTS (better safe than sorry)
  • Comunicate con il vostro team
  • Rubate tutte le kill che potete.

Scritto da: Balda