Guida Top Ita LoL parte 2

Ed ecco la seconda parte della guida in italiano alla top lane. Cliccare qui per la prima parte, e qui per la terza parte.

La scelta del campione

Se nei vecchi meta (con meta si definisce l’ecosistema competitivo di LoL) la corsia top era obbligatoriamente riservata a un tank, oggi non è più così: si possono ottenere ottimi risultati con diversi tipi di campione, ci sono anche Vayne top che ottengono risultati mostruosi. Tuttavia ci sono una serie di criteri da rispettare per non andare top con un campione totalmente inadatto.
Il primo è scegliere un campione che abbia sustain, ovvero la possibilita’ di rigenerare salute ed eventualmente mana nel tempo, con abilita’ passive o attive.
Questo perchè nella corsia top i rientri alla base sono generalmente meno frequenti che nelle altre corsie, e la possibilità di rimanere in corsia più a lungo nelle fasi iniziali viene ripagata con un vantaggio in farm, oro ed esperienza. Un’alternativa e’ scegliere campioni che abbiano scudi o altri modi per assorbire danni: se usati saggiamente porteranno allo stesso risultato.
Altro criterio e’ che la top lane è riservata a campioni quantomeno robusti, perchè sarete per la maggior parte del tempo abbandonati a voi stessi, soprattutto se il vostro jungler deve aiutare nelle altre corsie.

Detto questo, ci sono due grandi “scuole” di campioni top
(nota: Teemo non fa parte di nessuna di queste due. In realtà non fa nemmeno parte di LoL, e’ presente per errore e verrà presto eliminato):

  • il bullo: campioni con grande burst, ovvero la capacita’ di infliggere molti danni in breve tempo con una combo di abilità; principe di questa categoria è quella rompiballe di Riven, altri sono Pantheon e Xin Zhao.
    Vanno giocati in modo estremamente aggressivo, il vostro obiettivo è cacciare l’avversario dalla lane, uccidendolo o costringendolo a un rientro forzato. Se riuscite in questo compito, vedrete che accumulerete rispetto al vostro rivale un vantaggio sempre più consistente. A questo punto potrete radere al suolo la torre e cercare fortuna nella altre corsie.

  • il farmer: campioni con un early game più debole, che puntano a farmare in sicurezza ed evitare le scaramucce per raggiungere il prima possibile le fasi successive della partita che vedono il loro potenziale realizzarsi al massimo: e’ il classico Nasus che scende da top al minuto 30, praticamente indistruttibile e con danni immensi, o il Dr. Mundo con 4000hp che non va giu’ neanche con l’atomica.

Entrambe le categorie possono dare ottimi risultati se giocati bene, semplicemente prevedono stili di gioco diversi. Le divisioni non sono cosi rigide, ci sono campioni che stanno a metà, con un buon potenziale di uccisione iniziale e con una buona crescita durante la partita.
Cosa molto importante e’ scegliere un campione in modo da comporre un team equilibrato: i fattori da bilanciare sono il danno ad fisico/ap magico, i danni, le resistenze e gli effetti di controllo o cc. Un team con un buon tank, molti cc avra’ la meglio su un team pieno di danni ma carente sotto gli altri aspetti.

Il gioco in corsia: posizione e gestione dei minions.

Zona Farm Minion Top

Questa parte e’ totalmente dipendente dal tipo di campione e di strategia che volete adottare: se puntate ad un farm tranquillo, vi conviene lasthittare, ovvero dare al minion solo il colpo di grazia in modo da prendere tutto l’oro a disposizione ma non accelerare l’avanzata dei vostri minions, usare ogni tanto qualche abilità in modo da mantenere le ondate avversarie appena al di fuori dal range della vostra torre, per due motivi: evitare che la torre subisca danni dai minions, ed evitare di dover farmare sotto torre, processo che alla lunga porta alla perdita di minions. Se invece volete essere aggressivi, wardate in modo da avere il sedere coperto e cercate di mietere il più in fretta possibile le ondate che vi arrivano contro fino a costringere il vostro avversario sotto torre. Rendetegli difficile il farm, colpitelo non appena si scopre per prendere un minion, ma state sempre molto attenti al range della torre nemica. Usate i cespugli della lane a vostro favore, ricordandovi però di uscire dal cespuglio per poi attaccare, e rientrarvi. Cosi’ facendo interromperete l’aggro dei minion avversari. Non attaccate dai cespugli, altrimenti diventerete visibili per qualche secondo e non potrete liberarvi dell’aggro in questo modo.

Scritto da: Balda